Menu

L1001904

News & Press

Down

Archivio

Concerto 24 febbraio 2018, Festival Richard Strauss

Gianandrea Noseda

Gianandrea Noseda

Per la Stagione de I Concerti e per il Festival Richard Strauss, sabato 24 febbraio, alle 20.30 al Teatro Regio, verranno presentate due grandiose pagine concertistiche del compositore tedesco dedicate all’Italia e alla Spagna. Gianandrea Noseda, sul podio dell’Orchestra del Regio, dirige Don Quixote, variazioni fantastiche su un tema di carattere cavalleresco op. 35 e Aus Italien, fantasia sinfonica op. 16.

Gianandrea Noseda, esperto conoscitore del repertorio tardo-romantico, affronta queste partiture, che richiedono agli esecutori un notevole virtuosismo timbrico e tecnico, con l’Orchestra del Teatro Regio. Don Quixote, un poema sinfonico per violoncello, viola e orchestra, completato nel 1897 nel quale la partitura, in forma di tema con variazioni, racconta le avventure di Don Chisciotte, rappresentato dal violoncello solista, e del suo fido scudiero Sancho Panza, rappresentato dalla viola (ruoli che verranno ricoperti dal violoncellista Amedeo Cicchese e dal violista Enrico Carraro, prime parti dell’Orchestra). Tra mulini a vento e un incantevole incontro con Dulcinea, passando per una terribile battaglia, il protagonista trova nelle note di Strauss la descrizione musicale più riuscita del tardo romanticismo. Nella seconda parte del programma  Aus Italien (Dall’Italia), fantasia sinfonica composta nel 1886. Ispirata da un viaggio in Italia che il compositore realizzò nell’estate dello stesso anno, contiene splendidi richiami alla campagna italiana, alle rovine di Roma, alla spiaggia di Sorrento e a scorci di vita napoletana. Di grande curiosità è la citazione, nell’ultimo dei quattro movimenti della partitura, della celeberrima canzone napoletana Funiculì-Funiculà, composta da Luigi Denza solo sei anni prima e subito diventata una hit popolare.

Richard Strauss

Richard Strauss