Menu

L1001904

News & Press

Down

News & Press

RENZETTI 1

Concerto Obiettivo Orchestra 4 giugno 2018

Il concerto del 4 giugno è la tappa finale del progetto di perfezionamento orchestrale “Obiettivo Orchestra 2017 – 2018”, svolto dalla Filarmonica TRT in collaborazione con la Scuola APM di Saluzzo, in cui saranno nuovamente impegnati gli allievi del corso affiancati  dai Docenti e dai Soci della Filarmonica TRT stessa.

Il programma del concerto prevede la Sinfonia n° 29 in la maggiore K201 di Wolfgang Amadeus Mozart, composta a Salisburgo nel 1774 (insieme alla n° 25) e considerata tra le più famose sinfonie giovanili. Il musicologo Stanley Sadie ne parla come di “una pietra miliare, personale nel tono e ancor di più …

antropocene_quartetto

#Antropocene – Teatro Regio – 25 / 26 maggio 2018

Antropocene è un termine coniato negli anni ottanta dal biologo Eugene F. Stoermer e adottato dal Premio Nobel per la chimica Paul Crutzen nel libro Benvenuti nell’Antropocene e indica l’epoca geologica attuale, nella quale all’essere umano e alla sua attività sono attribuite le cause principali delle modifiche territoriali, strutturali e climatiche. Il primo studioso a proporre una definizione specifica per l’era geologica in cui la Terra è massicciamente segnata dalla attività umana fu il geologo Antonio Stoppani, il quale nel 1873 scrisse che l’attività umana rappresentava una nuova forza tellurica e propose il termine di era antropozoica per definirla.

 #ANTROPOCENE Oratorio per voci, violoncello solista e orchestra

Trama:

Un uomo cerca di parlare con un operatore …

CADARIO 4

concerto del 20 maggio 2018

I Quattro Pezzi Sacri per coro e orchestra di Giuseppe Verdi vennero pubblicati da Ricordi nel 1898, pochi anni prima della morte del compositore nel 1901. In un primo momento non vennero destinati alla diffusione, ma per volere dello stesso Verdi, gli ultimi tre, vale a dire le Laudi alla Vergine Maria, il Te Deum e lo Stabat Mater videro una prima esecuzione pubblica a Parigi e poi furono pubblicati con il titolo di Tre pezzi sacri, in quanto l’Ave Maria fu aggiunta successivamente. Verdi non presenzia alla prima esibizione: due anni prima era infatti morta la moglie Giuseppina Strepponi e l’ormai vecchio Maestro …

marit

concerto 27 aprile 2018

Michele Mariotti

La Tragische Ouvertüre op. 81 fu scritta da Johannes Brahms durante l’estate del 1880. La sua prima esecuzione avvenne il 26 dicembre dello stesso anno, al Musikverein di Vienna.

Brahms scelse il titolo “Ouverture tragica” per enfatizzare il turbolento e tormentato tema di questa composizione, in forte contrasto con l’esuberanza di un altro pezzo composto, sempre nella forma di Ouverture, nello stesso anno: la Academic Festival Ouverture. Nonostante il nome, l’ Ouverture non segue alcuno schema drammatico. Brahms era molto interessato a pezzi che impressionassero emotivamente il suo pubblico e fu lo stesso compositore, delineando le caratteristiche delle due ouverture, che dichiarò che “una ride mentre l’altra piange”.

Fu …

©2017_Locandina_REGIO

concerto 5 aprile 2018

Bruno Bettinelli alla SCALA alla prima del GUGLIELMO TELL negli anni ’80

La lunga e grande carriera artistica e professionale di Bruno Bettinelli ha accompagnato e attraversato tre quarti del Novecento e la sua musica ha sempre trasmesso e conservato una non comune riconoscibilità e originalità.

Consapevole dell’importanza della continuità stilistica del passato (a partire da Dallapiccola, Stravinskij, Brahms, Mozart e così via fino al gregoriano) sosteneva che tutti i compositori delle passate avanguardie non avevano spezzato la catena con il passato, ma semmai rinnovata e arricchita.

 

Grande conoscitore dell’animo umano credeva profondamente nell’Uomo, nelle sue potenzialità positive, malgrado tutte le brutture …

Jérémie Rhorer

concerto 30 marzo 2018

Settantotto minuti di grande e profonda musica, così si presenta la Sinfonia n. 5 di Mahler che, seppur completata nel 1902, subì da parte del suo autore un continuo e finissimo lavoro di cesellatura che durò tutta la vita. La partitura fa parte, assieme alla Prima, alla Sesta, alla Settima e alla Nona (ascoltata all’inaugurazione della Stagione e diretta da Gianandrea Noseda), di quel gruppo di sinfonie che non contempla l’impiego di voci. Il puro discorso musicale si articola in cinque movimenti: i primi due formano un unico blocco narrativo, tenebroso e profondo, centrato sul tema della morte. Il terzo movimento, Scherzo, il …

Placeholder

Concerto 28 febbraio 2018

Gianluca Cascioli

L’ottavo concerto della Stagione sinfonica del Regio, unisce il classico con il contemporaneo. In programma una prima assoluta italiana, il Concerto doppio per due pianoforti e orchestra di Detlev Glanert eseguito da due eccelsi pianisti: Enrico Pace, già primo premio al Concorso Internazionale Liszt di Utrecht, con una intensa attività concertistica e cameristica, e Gianluca Cascioli, torinese, classe 1979, artista versatile ( non solo pianista ma anche compositore e direttore), con all’attivo importanti collaborazioni artistiche, per esempio con Abbado, Muti, Gergiev e Mehta.

Lo stile di Glanert, compositore tedesco nato nel 1940 con all’attivo una cospicua produzione cameristica, operistica e orchestrale, è maturato all’ombra di …

©2017_Locandina_REGIO

Concerto 24 febbraio 2018, Festival Richard Strauss

Gianandrea Noseda

Per la Stagione de I Concerti e per il Festival Richard Strauss, sabato 24 febbraio, alle 20.30 al Teatro Regio, verranno presentate due grandiose pagine concertistiche del compositore tedesco dedicate all’Italia e alla Spagna. Gianandrea Noseda, sul podio dell’Orchestra del Regio, dirige Don Quixote, variazioni fantastiche su un tema di carattere cavalleresco op. 35 e Aus Italien, fantasia sinfonica op. 16.

Gianandrea Noseda, esperto conoscitore del repertorio tardo-romantico, affronta queste partiture, che richiedono agli esecutori un notevole virtuosismo timbrico e tecnico, con l’Orchestra del Teatro Regio. Don Quixote, un poema sinfonico per violoncello, viola e orchestra, completato nel 1897 nel quale la partitura, in forma di …

©2017_Locandina_REGIO

Concerto a sorpresa

Come già nelle precedenti edizioni del Concerto a sorpresa Gianandrea Noseda si trasformerà da Direttore d’Orchestra a cicerone e narratore per trasportare il pubblico in un viaggio costellato di personaggi, luoghi e tempi che trasformano il concerto in un caleidoscopico insieme di sensazioni.

Questa formula rende il concerto un evento interattivo: il pubblico è stimolato a non ascoltare passivamente, ad attivare la propria immaginazione sul brano musicale, cercare di riconoscerlo, e al termine dell’esecuzione rispondere ai quesiti del Maestro Noseda, dialogare e confrontarsi.

La scelta di particolari brani, legati profondamente alle altre discipline, dalla letteratura alla filosofia, risulta la carta vincente di …

©2017_Locandina_REGIO

LA FEBBRE DELL’ORO di Charlie Chaplin

A parte tutto – a parte gli abiti buffi, i baffetti e gli scarponi – volevo produrre qualcosa che commuovesse la gente. Cercavo l’atmosfera dell’Alaska, con una storia d’amore dolce, poetica, eppure comica. […] Volevo che il pubblico piangesse e ridesse. Quale che sia la sua opinione su questo film, perlomeno io sarò riuscito a restare fedele alla mia idea originale. […] Siamo solo all’inizio [del cinema] e sono fin troppi i produttori che usano l’approccio sbagliato, pensando che il cinema sia un mezzo espressivo affine al teatro invece di essere qualcosa di completamente nuovo. Pensai a quella scena della …